Archivio mensile:aprile 2013

Fiori di zucca ripieni

Standard

20130416-213023.jpg

12 fiori di zucca
150 g circa di quinoa
350 g circa di patate dolci rosse
1 cipolla
2 spicchi di aglio
20 mandorle circa
1 manciata di semi di lino
olio evo qb
alga nori in fiocchi

Ho cominciato ovviamente mettendo i fiori di zucca a bagno in acqua per 10 minuti, nel contempo ho portato all’ebollizione 1 litro d’acqua (salata se lo gradite) e ho bollito insieme la quinoa (ho usato il mix bianca-rossa), l’aglio, le patate (se non le trovate inutile dire che qualsiasi altra varietà, pur meno nutriente, può fare al caso vostro) e dopo qualche minuto la cipolla (meglio se di Tropea o novella). Dopo 20 minuti ho tolto il coperchio e spento il fornello per far raffreddare l’impasto che amalgamavo rigirandolo con una forchetta.
Mentre aspettavo che l’impasto raffreddasse ho tolto i fiori di zucca dall’acqua e li ho fatti asciugare sulla carta assorbente… Togliere il pistillo in genere è una prassi, ma per quello che mi riguarda non ha senso (de gustibus)… Fatto ciò procedo accuratamente nel farcirli con il ripieno appena tiepido, trito (meglio se con un mortaio) mandorle e semi di lino, e spargo la mistura ottenuta sopra ai fiori di zucca che ho posto in una teglia; 1 filo di olio evo e inforno per circa 10 min a 200° ultimando la cottura con 2 minuti di grill. Ultimo tocco dello chef: un pò di nori in alternativa al sale che preferisco evitare… Una variante che ho provato in passato prevederebbe di stemperare la farina di lino a fuoco lento con dell’acqua e spennellare la soluzione prima delle mandorle sbriciolate… Il risultato è sfizioso.

http://www.veganblog.it

Crumble di verdure

Standard

Un crumble di verdure, supernutriente e gustoso.
Ingredienti (per 4 persone):
600 gr di Cavoletti di Bruxelles
50 gr di Mandorle Dolci
30 gr di Noci
60 gr di Pangrattato
Aglio
Prezzemolo
Sale
Olio di Oliva

Preparare un trito di aglio e prezzemolo e disporlo in una ciotola. Unire la frutta secca sminuzzata grossolanamente insieme al pangrattato e al sale. Aggiungere olio evo fino ad ammorbidire il composto. Distribuire i cavoletti all’interno di una pirofila e ricoprirli con il crumble preparato. Infornare a 200° per 15 minuti circa. image

Budino alla cannella

Standard

http://www.manineinpasta.com

 

budino_vegan_cannella_chiusura2_scaled

 

  • 400 g di latte di soia
  • 1 stecca di cannella (o 2 cucchiaini di cannella in polvere)
  • 35 g di fruttosio (o 50 g di zucchero)
  • 8 g di agar agar in polvere (4 se volete una consistenza meno soda, specialmente se servite nei vasetti e non rovesciate i budini sul piatto)
  • miele e mandorle a lamelle tostate per decorare e servire (facoltative)

Mescolare a freddo tutti gli ingredienti e quindi portare ad ebollizione mescolando continuamente. Far bollire per un paio di minuti finché l’agar agar non si è sciolto completamente. Trasferire nei contenitori filtrando con il colino (eliminate il grosso dei residui fastidiosi, nonché eventuali “grumi” di agar agar) e mettete in frigorifero per almeno 1 ora.

Melanzane al forno

Standard

melanzane al forno vegane

Questa è una ricetta vegan originale, che non ha bisogno di nessuna variazione! Questo modo di cucinare le melanzane è veramente ottimo! Provare per credere!

Ingredienti per 4 persone:

4 melanzane

150 gr di olive nere snocciolate

50 gr di capperi

2 pomodori

2 fette di pane raffermo

1 cucchiaino di origano

1 ciuffo di prezzemolo

olio evo

1 spicchio d’aglio

sale

pepe

Procedimento:

Lavate le melanzane, tagliatele a metà e togliete la polpa. Spolverate con sale le barchette di melanzana per spurgarle altrimenti risultano amare e stoppose. Nel frattempo tritate il prezzemolo, l’aglio, il pane, i capperi, la polpa delle melanzane, aggiungete l’origano, salate e pepate. Sciacquate le barchette delle melanzane, asciugatele e riempitele con il composto. Guarnite con i pomodori, condite con olio evo e fate cuocere in forno a 170° per 1 ora.Ottime servite come antipasto!

 

Ricetta e foto: http://www.veganblog.it

Pennette ai broccoli

Standard

penne ai broccoli

 

 

 

1 broccolo
pennette
olio evo
aglio
peperoncino
sale
prezzemolo fresco
lievito alimentare

Procedimento:
Per prima cosa tagliare e lavare il broccolo, indicativamente io uso un broccolo per 2 persone. Tagliare l’aglio e metterlo in infusione in un pentolino con l’olio evo, così da rilasciare più sapore; nel frattempo far bollire l’acqua in una pentola capiente, salare e poi scottare i broccoli. Portare ad ebollizione, quindi buttare la pasta nell’acqua insieme ai broccoli, che continueranno la cottura e daranno sapore alla pasta. Far dorare l’aglio nell’olio e, una volta cotta la pasta, scolarla, unire l’olio, il prezzemolo tritato e il peperoncino e spolverare con un pizzico di lievito alimentare.

 

Foto e ricetta: http://www.veganblog.it

 

Burger sfiziosi

Standard

http://www.veganblog.it

Un pic nic di primavera oppure una merenda per i vostri bambini

Ingredienti (per circa 10 burger):
150 g di riso (per risotti)
300 g di lenticchie cotte (250 g circa secche)
pangrattato  integrale qb
1 carota grattugiata
1 c di origano essiccato
1 c di basilico essiccato
1 c di prezzemolo essiccato
1 C di paprika dolce
4 C di olio di riso/sesamo/evo (se necessari)
2 C di olio evo
4 C di salsa di soia
rosmarino q.b.

Procedimento:
Innanzitutto bollite le lenticchie ed il riso fino a renderli morbidi. Una volta cotti uniteli in un recipiente lasciandoli freddare, senza eliminare del tutto l’acqua di cottura (eviterete di usare l’olio). Amalgamate quindi la carota e il pane grattato e tutte le spezie (a seconda dei gusti). Formate quindi i burger e lasciateli riposare per 1/2 ora prima di cucinarli. Io preferisco la cottura in padella per motivi di tempo, ma sono ottimi anche al forno! In padella faccio così: emulsiono la salsa di soia e l’olio evo e dopo aver riscaldato appena questa salsina aggiungo i burger. Lasciate cucinare 5 min per lato, spolverate di rosmarino ed ecco a voi i burger buoni e sostanziosi! In realtà infatti il pane era di troppo… ma ci stava bene nella foto! Voi resistete alla tentazione.bruger di soia