Cubetti di bietole in crema di zafferano

Gli amici vegani troveranno qui sul blog il modo di sostituire uova e latticini.

image

600 gr di bietole
3 uova
150 gr di panna liquida
300 ml di latte
30 gr di farina 00
35 gr di burro
75 gr di pecorino romano (o grana) grattugiato
1 bustina di zafferano
sale e pepe q.b.

Mondare, lavare e lessare le bietole in acqua salata. Strizzarle bene e frullarle nel mixer. Incorporare i tuorli, il pecorino, la panna, il sale e il pepe. Mescolare fino ad aver un impasto omogeneo.
Versare in una teglia piccola e cuocere a bagnomaria per 30 minuti nel forno già caldo a 170°.
Intanto preparare la crema: far bollire il latte e unire lo zafferano. In una pentola sciogliere il burro e unire la farina. Mescolare a fuoco basso. Far cuocere almeno 2 minuti.
Aggiungere il latte con lo zafferano e mescolare. Cuocere per una decina di minuti (anche meno, dipende da quanto volete densa la salsa).
Sformare il tortino e tagliarlo a cubetti (una volta freddissimo), irrorare con la crema e servire con la salsa rimasta. Decorazione con pomodorini e rametti di rosmarino.

veganblog.it
Google immagini

Spaghetti alla chitarra con tartufo

– 100 g di tartufo nero
– 320 g di spaghetti alla chitarra freschi non all’uovo
– 4 spicchi di aglio
– 1 peperoncino
– 20 g di burro
– 8 cucchiai di olio di oliva extra vergine
– sale

image

PREPARAZIONE
1 Pulite il tartufo, grattugiatelo e raccoglietelo in una ciotola
2 Pelate l’aglio, affettatelo e fatelo imbiondire per 7-8 minuti su fuoco minimo in un grande tegame insieme all’olio e al peperoncino sbriciolato
3 Nel frattempo cominciate a cuocere la pasta
4 Quando l’aglio sarà dorato, toglietelo con la schiumarola, unite il tartufo, salate, mescolate e aggiungete il burro.
5 Messa da parte una tazza dell’acqua di cottura, scolate la pasta molto al dente e versatela nel tegame della salsa: saltatela per un minuto, scioglietela con qualche cucchiaiata dell’acqua di cottura se troppo asciutta e servitela immediatamente.

http://www.cucina-naturale.ch/ricette

Involtini di alghe

image

300 g di hijiki
1 rapa
1 carità
1 zucchine
pinoli
pistacchi
aceto
salsa di soia
semi di sesamo
1/2 radicchio rossi
pepe
olio d’oliva

Procedimento
Lavare e pulire per bene la rapa, la carota e la zucchina. Tagliare tutto a julienne per poi saltare per un paio di minuti in padella il tutto con un po’ d’olio d’oliva.
Lasciare in ammollo le alghe hijiki per un paio d’ore circa. Si acquistano solitamente nelle rivendite specializzate in cibo etnico o nella grande distribuzione.
Lavare e scolare poi le stesse alghe utilizzando magari uno scolapasta a maglia molto sottile.
Cuocere le alghe con l’aceto, indifferentemente di vino, di mele o anche balsamico, secondo le proprie preferenze; aggiungere anche la salsa di soia e un po’ d’acqua, finché tutto il liquido non si sarà ritirato.
Unire la pappina ottenuta con gli ortaggi saltati e frullare il tutto aggiungendo anche pinoli e pistacchi tritati finché non si ottiene una crema grossolana.
Cuocere lievemente al vapore le foglie di radicchio, dopo averle lavate e pulite con accuratezza. In alternativa, il radicchio può essere lasciato crudo.
Riempire ogni foglia con ciò che è stato frullato e richiudere.
Spolverare di semi di sesamo e pepe.
Servire caldo o freddo.

http://www.greenstyle.it

Tre sfiziosi antipasti per il menù di Natale

CROSTINI DI POLENTA GIALLA CON FAGIOLI E FUNGHI

image

-polenta gialla confezionata da tagliare a fette
-funghi misti sottolio
-fagioli borlotti già cotti
-scalogno/ cipolla
-prezzemolo tritato
-cumino

Preparazione:
Ricavate dalla polenta dei cerchi aiutandovi con un coppapasta o con una formina da biscotto ed abbrustoliteli sulla griglia.
Tritate lo scalogno e soffriggetelo con un po’ d’olio evo, aggiungete poi i fagioli, i funghi ben asciugati dal loro olio, il prezzemolo tritato e un pizzico di cumino.
Componete i crostini di polenta come in foto, serviteli caldi.

TORTINO DI BROCCOLI

image

-1 rotolo pasta brisèe o sfoglia vegan tonda
-100 gr di cavolfiore lessato
-250 gr di broccoli lessati
-150 gr di panna da cucina di soia
-2 banane scalogno piccole
-semi di sesamo
-sale, pepe, noce moscata

Preparazione:

Tagliate finemente lo scalogno e frullate circa 50 gr di broccoli con la panna. Aggiungete alla ciotola dove avrete frullato la panna, lo scalogno, i restanti broccoli e il cavolfiore che avrete tagliato a pezzetti di media grandezza. Salate, pepate, aggiungete i semi di sesamo e abbondate con la noce moscata. Prendete uno stampo dal diametro abbastanza (circa 15-20 cm), rivestitelo di carta da forno, stendeteci dentro la pasta brisée, versate il contenuto della ciotola e richiudete con cura.
Infornate il vostro tortino di broccoli a 180° per circa mezz’ora.

VEGAN FINGER FOOD

image

dosi per circa 10-15 bicchierini

-50 gr di burghul
-1 peperone rosso grigliato
-salsa di jogurt vegan

Preparazione

Preparate la salsa allo yogurt, cuocete la quinoa seguendo le istruzioni sulla confezione e aspettate che si raffreddi. Tagliate il peperone grigliato a pezzetti piccoli nel numero dei bicchierini che dovete riempire. Ora componete il vostro finger food inserendo la quinoa nel fondo, poi il pezzetto di peperone rosso ed infine la salsa allo yogurt!

http://www.vegancucinafelice.it

Brioches vegan

Grazie all’amica Laura Incandela per avermi ricordato questa ricetta.

image

Ideali anche per chi soffre di intolleranza al lattosio o per chi deve evitare i grassi e mantenersi leggero anche a colazione, le brioches vegane (chiamate anche croissant) sono l’alternativa cruelty free per cominciare bene la giornata seguendo un’etica alimentare come quella di chi ha scelto di non nutrirsi di alimenti di origine animale. Vi proponiamo allora una semplice ricetta per realizzare le veg-brioche.

Ingredienti (per 8 brioche):

190 g di farina 00
40 gr di farina di manitoba
100 gr di sciroppo o malto di riso
30 gr di olio di semi
80 gr di acqua
1/2 bustina di lievito di birra in polvere
1 pizzico di sale
aromi a piacere (cannella e limone o vaniglia)
zucchero al velo

Preparazione. Unite le farine, il sale, il lievito e gli aromi e iniziate a mescolare aggiungendo poi l’olio, lo sciroppo di riso e l’acqua un po’ per volta così che il composto si amalgami bene fino a diventare una palla compatta e morbida. Lasciate a riposo per circa 3 ore coprendolo con un panno.

Una volta lievitato, stendete l’impasto realizzando una forma circolare alta pochi millimetri e dividete il cerchio in otto triangoli. Ogni triangolo va ripiegato su se stesso (partendo dalla base) . Potete mettere un cucchiaino di una eventuale farcitura al centro (marmellata, miele, cioccolato); le estremità delle brioche vanno piegate leggermente in giù.
Una volta realizzato lo stesso procedimento con tutti i triangoli, le brioche possono essere adagiate su una teglia rivestita da carta da forno e lasciate lievitare per almeno altre 3 ore. Infine infornate a 180° per circa 15-20 minuti. Quando saranno pronte, spolverate con zucchero a velo e gustate sia calde che tiepide.

Ideali appena sfornate per non perdere la loro morbidezza.

Google Immagini
http://www.tuttogreen.i

Decorare vegan

image

Per decorare i biscotti ci vuole la ghiaccia o glassa reale, una glassa fatta con l’albume … come sostituirlo? In realtà pensandoci bene non credo che serva sostituirlo, per nulla! A parte il fatto che l’albume resta crudo (!!!) è sufficiente ometterlo: la glassa si indurisce lo stesso, la densità la decidete voi, non ha nulla da invidiare alla versione crudele!

Ingredienti per decorare circa 50 biscotti
– ½ bicchiere di zucchero a velo vegan e bio (fate attenzione che lo sia veramente!)
– 2/3c di acqua

Per aromatizzare
– 1c di succo di limone
– 1c di succo di arancia
– ½ c di zenzero in polvere
– ½ c di cannella
– ½ c di cacao
– ½ c di cardamomo
Coloranti per dolci bio veg a piacere

Prendete lo zucchero a velo, aggiungete 2 o 3 cucchiaini di acqua, mescolate per bene, fino ad ottenere una glassa morbida, non troppo liquida. La versione base è pronta, suddividetela ed aggiungete i coloranti che gradite. Ora si mette in una sac a poche e si possono decorare i biscotti. Basta tenere per almeno mezza giornata i biscotti ad asciugare che la ghiaccia non si rovina più. Attenzione che se le decorazioni sono spesse ci vuole più tempo.

Se volete potete aromatizzare la ghiaccia con delle spezie o il succo di agrumi o frutti, o altri aromi a piacere. State solo attenti al colore che ovviamente cambia con le spezie. A proposito di colori potete colorare la vostra ghiaccia semplicemente con alcune gocce di colori naturali (succo di barbabietola, curcuma, basilico, ecc.).

Regole per decorare bene:
appoggiate per bene le braccia sul tavolo, così non ci saranno tremolii e movimenti bruschi;
usate una sac a poche con un foro mooooolto piccolo, così non esce troppa glassa e riuscite a decorare bene;
non tenete la bocchetta vicino il biscotto, i bordi verranno incerti, tenete invece la bocchetta a circa mezzo centimetro, così la glassa uscendo può essere controllata e la potete indirizzare dove desiderate;
se la ghiaccia è troppo densa non uscirà bene dal foro, se troppo liquida tenderà a colare una volta poggiata sul biscotto;
quando chiudete la decorazione appoggiate la bocchetta della sac a poche sul biscotto, non tirate mai lontano dal biscotto, si sbaverebbe la decorazione.

http://golositavegane.blogspot.ch
Google immagini

Biscotti di natale

Ingredienti:
300 g di farina
150 g di zucchero
1/2 bustina lievito
1 cucchiaino di zenzero grattugiato fine
100 g di olio di semi di girasole
1 limone (scorza grattugiata))
Qualche cucchiaio di latte di soia o di riso
Zuccherini colorati per decorazioni a piacere

image

Preparazione:
Mettiamo: farina. lievito, zucchero, scorza limone e zenzero in una terrina poi aggiungiamo l’olio e impastiamo. Aiutandoci con qualche cucchiaio di latte e faremo diventare l’impasto lavorabile mettiamo in frigo 30 minuti a riposare e poi sagomiamo spennelliamo con latte e ricopriamo di zuccherini colorati.

Inforniamo a forno caldo per 10/12 minuti

Google Immagini