Il potere del pensiero positivo

http://www.alimentazione-benessere.it
Di Ely Guarné
Google Immagini

image

Il pensiero positivo può spostare le montagne!
Potrebbe sembrare una frase retorica, ma se provassimo a cambiare il nostro abituale modo di pensare, rivolgendo pensieri positivi, ci stupiremmo dei risultati.
Il pensiero è potente e ci permette di catturare le energie intorno a noi e convogliarle in quello che è il nostro volere, il nostro desiderio.
Quando il pensiero è positivo, si attirano energie positive, se è negativo si attirano solo pensieri e situazioni negative.
Il desiderio di realizzare qualcosa, deve essere supportato da un pensiero positivo, tenace e costante, solo così si ha la possibilità di attirare a sé le forze in grado di aiutarci a perseguire e realizzare i nostri desideri.
Spesso però, i nostri pensieri sono contaminati, anche non volendo, da quello che ci circonda, da reazione e comportamenti estremamente negativi e distruttivi.
Tutto in torno a noi è all’insegna della catastrofe, da cosa leggiamo sui giornali, a quello che guardiamo alla televisione, a cosa sentiamo quando parliamo con la gente.
Si potrebbe fare un elenco lunghissimo di cose negative; ci assale una profonda paura, incertezza, insicurezza, che non fa altro che renderci sempre più tristi e questo potrebbe farci involvere in una disperata situazione di non ritorno.
Ecco perché è estremamente importante sfoderare come un spada, la nostra positività, pensando, parlando e agendo positivo, per contrastare l’inesorabile e devastante energie negativa che ci avvolge come una nube tossica e non ci consente di vedere l’azzurro del cielo.
Uniamo dunque le energie positive, armiamoci di buoni propositi, rivolgendo il nostro pensiero positivo, anche all’esterno di noi, con amore e consapevolezza che gli altri sono fatti di tanti uno, quindi anche di noi.
Impariamo a pregare per cristallizzare vortici di energie positive, atte a sconfiggere il male.
E’ sempre più importante, coinvolgere altre persone e stimolarle a pensare positivo, comprendendo che solo così, si potranno contrastare tutte le situazioni, sia personali, che dell’intera umanità, con la consapevolezza che è più vincente il bene che il male.
Certo, direte, in questo momento dove tutto è una catastrofe, dove la natura si sta ribellando, creando situazione sempre più devastanti, è difficili agire e pensare positivo.
E’ proprio in questi momenti, che l’intera umanità deve creare un’immensa bolla di energie positive, unendo le forze per contrastare e combattere l’influsso negativo sempre più invasivo.
Dobbiamo agire e non limitarsi a piangere, quello che è successo in questi giorni in Giappone, il terremoto terrificante e il maremoto devastante, ha lasciato tutti attoniti, con il nodo alla gola e un senso d’impotenza; questo si è sommato a quelli che sono già i nostri momenti di panico e di insicurezza, creandoci una profonda tristezza e paura.
Questo porta a comportamenti sempre più depressi e negativi, prendendo questi episodi come scusa per pensare negativo, alimentando sempre più la negatività nostra e di conseguenza dell’intera umanità.
E’ difficile quando il cuore è colmo di tristezza, di angoscia e di paura, rivolgere un pensiero positivo e fiducioso, verso un futuro in grado di darci certezze e felicità, ma abbiamo il dovere di farlo.
Pensare positivo e agire in modo costruttivo, propositivo e collaborativo, oggi è l’unico modo per difenderci e combattere il male.
Il pensiero positivo si cristallizza, attira e somma altri pensieri, diventando così, una grande energia che ci consentirà di reagire e contrastare tutto l’orrore e la sofferenza.
L’amore e la preghiera, sono armi potentissime che, con il pensiero positivo e la volontà di combattere, ci aiuteranno a credere ancora nella potenza del bene.
Ely Guarné

Corsi di cucina e nutrizione vegan

image

Cari lettori,

annunciamo i prossimi due corsi patrocinati da Societa’ Scientifica di Nutrizione Vegetariana, dal titolo “Cucina e nutrizione vegan”.

Il primo si terrà a Torino il 16 febbraio, il secondo a San Martino Buon Albergo (Verona) il 2 marzo.

La formula è la stessa in entrambi i casi: si tratta di un seminario per imparare gli aspetti pratici della cucina vegan (100% vegetale) e le informazioni medico-scientifiche della nutrizione vegan.

Questo corso intende fornire agli iscritti la capacità pratica di preparare ricette 100% vegetali deliziose e sane, ma intende anche fornire le informazioni scientifiche sui fondamenti della nutrizione, sui vantaggi per la salute dell’alimentazione vegan, sfatando tanti luoghi comuni che vedono la carne e altri cibi animali come necessari alla nostra alimentazione.

Il corso si divide quindi in sessioni pratiche in cui una chef vegan spiegherà e mostrerà come preparare moltissime ricette vegan, e in sessioni teoriche in cui una nutrizionista, con l’ausilio della proiezione di diapositive, spiegherà le basi della nutrizione vegan, per un totale di 6 ore e mezza di lezione.

Compreso nel corso un pasto completo a buffet (pranzo nel primo caso, cena nel secondo) per tutti gli iscritti, più una merenda salata e dolce, che consentiranno di gustare tutte le ricette preparate durante le lezioni pratiche.

L’evento è organizzato dall’associazione AgireOra Edizioni e patrocinato da SSNV: tutto il ricavato, al netto del costo, andrà a sostenere le campagne informative sulla scelta vegan di AgireOra Edizioni.

Cucina e nutrizione vegan (Torino)
Data: 16 febbraio 2014
Orario: 10-18
Docente per la parte di nutrizione vegan: dott.ssa Denise Filippin, Biologa nutrizionista
Docente per la parte pratica: Angela Verduci, cuoca vegan
Programma completo e modulo per l’iscrizione on-line:
http://www.agireoraedizioni.org/corsi-cucina-vegan/cucina-nutrizione-vegan-2014-torino/

Cucina e nutrizione vegan (Verona)
Data: 2 marzo 2014
Orario: 14-21
Docente per la parte di nutrizione vegan: dott.ssa Ilaria Fasan, dietista
Docente per la parte pratica: Annalisa Malerba
Programma completo e modulo per l’iscrizione on-line:
http://www.agireoraedizioni.org/corsi-cucina-vegan/cucina-nutrizione-vegan-2014/

Olio di lino

image

Cari lettori,

annunciamo che un altro produttore si aggiunge a quelli in grado di assicurare la filiera a freddo dell’olio di lino, per preservarne il contenuto in precursori degli omega3: Fior di loto, col nuovo prodotto Olio di semi di lino “Da frigo”.

Com’è noto, l’olio di semi di lino è molto ricco di acido alfa-linolenico, il capostipite dei grassi omega-3, contenendone circa il 60%. Quest’olio, però, è molto sensibile al calore e a temperature troppo elevate si denatura, perdendo la sua efficacia. Perciò, Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana – SSNV si è impegnata a verificare che in tutta la filiera l’olio, in bottiglia ermetica, non venga esposto a temperature denaturanti (dai 20 ai 40 gradi il prodotto è a rischio, oltre i 40 perde le sue proprietà): l’indagine è stata condotta privilegiando la filiera dell’olio di semi di lino spremuto a freddo certificato da Agricoltura Biologica.

A questa pagina sono riportate le marche che ad oggi hanno dato sufficienti garanzie di corretta conservazione del prodotto:
http://www.vegpyramid.info/prodotti/oliolino.html

Ricordiamo che per un introito ottimale di acidi grassi omega-3, si consiglia di consumare 1-2 porzioni al giorno dei seguenti alimenti, a scelta:

– 1 cucchiaino di olio di semi di lino;
– 3 cucchiaini di semi di lino macinati (in questo caso non si pone il problema del rispetto della catena del freddo, anche se vanno comunque usati su pietanze non calde);
– 30 g di noci.

Maggiori informazioni alla pagina:
http://www.vegpyramid.info/raccomandazioni/acidi_omega.html

Buona lettura,
la Redazione di SSNV
Google Immagini

Laddu

imageIngredienti
400g di farina di ceci
350g di burro
250g di zucchero velo
2 cucchiai di cocco grattugiato
2 cucchiai di nocciole o noci tritate grossolanamente
1 cucchiaino di canella in polvere
Istruzioni
In una padella, sciogliere a fuoco dolce il burro, aggiungere la farina di ceci e mescolare con un cucchiaio di legno per 15 minuti circa.
Sempre mescolando, unire il cocco, le noci e la cannella in polvere.
Cuocere sempre mescolando per 2 minuti, togliere dal fuoco, spargere lo zucchero velo e mescolare (se fossero rimasti dei grumi disfarli con una forchetta).
Lasciar raffreddare per qualche minuto, poi – con le mani inumidite – formare delle palline grosse come una noce oppure dare all’ impasto una forma quadrata e tagliarlo a rombi.
Prima di servire lasciar raffreddare completamente.

http://cookeatshare.it
Google Immagini

Acqua e limone

http://www.greenme.it

image

Prima di tutto dovete sapere che acqua e limone è il modo migliore per migliorare la digestione, ma non solo! Il limone contiene acido citrico, potassio, ferro, fosforo, manganese, rame, e una buona quantità di vitamine: A, B1, B2, B3, C e P, quindi diventa anche un ottimo rimineralizzante per il nostro organismo.

Per preparare la bevanda bisogna utilizzare l’acqua del rubinetto tiepida, limoni freschi e meglio se di agricoltura biologica, vi basterà spremere mezzo limone di grandezza media in un bicchiere e poi aggiungerci l’acqua.
Se riuscite dovreste bere la limonata al mattino a digiuno, senza zucchero ovviamente e magari recuperando la scorza del limone grattuggiandola prima di spremere il limone.
Ma vediamo in dettaglio i benefici.

1) Migliora la digestione

Il succo di limone stimola la produzione della bile da parte del fegato, necessaria nel coso della digestione. I limoni sono ricchi di vitamine e di sali minerali, che aiutano ad espellere le tossine accumulatesi nel tratto digerente. Le proprietà digestive del limone contribuiscono ad alleviare i sintomi della digestione, come bruciore di stomaco e gonfiore. L’American Cancer Society suggerisce di somministrare acqua e limone ai malati di cancro per stimolare i movimenti intestinali.

2) Depurativa e diuretica

L’acqua e limone ha un effetto depurativo e diuretico. Bere acqua e limone aiuta l’organismo a liberarsi delle tossine, in gran parte poiché questa bevanda stimola la diuresi. Le tossine vengono espulse più rapidamente, garantendo la salute dell’apparato urinario. L’acido citrico presente nei limone contribuisce a massimizzare la funzione degli enzimi che stimolano il fegato e aiutano il corpo a disintossicarsi.

3) Stimola il sistema immunitario

I limoni presentano un elevato contenuto di vitamina C, utile nel contrastare e nel prevenire l’influenza. Sono ricchi di potassio, che stimola la funzionalità dei nervi e del cervello. Il potassio aiuta inoltre a ridurre la pressione sanguigna. La vitamina C ha effetti antinfiammatori e viene utilizzata come aiuto contro l’asma ed altri sintomi respiratori. Inoltre, migliora l’assorbimento del ferro da parte dell’organismo. Il ferro è importante affinché il sistema immunitario funzioni in modo corretto. I limoni inoltre riducono la quantità di muco prodotta nel nostro corpo.

4) Regola il pH

I limoni sono tra gli alimenti più alcalinizzanti. L’acido citrico in essi contenuto infatti non crea acidità nel corpo, una volta metabolizzato. Acido citrico e vitamina C contribuiscono a ridurre i livelli di acidità del sangue. Bere acqua e limone regolarmente aiuta ad evitare una situazione di acidosi nell’organismo. Ad esempio, la presenza di acido urico a livello delle articolazioni è una delle cause principali di infiammazione.

5) Purifica la pelle

La vitamina C e gli antiossidanti contenuti nel limone aiutano a contrastare i danni provocati dai radicali liberi e la formazione delle rughe. La vitamina C è fondamentale per avere una pelle splendente e la sua natura alcalina uccide alcune tipologie di batteri responsabili dell’acne. Essa ringiovanisce la pelle agendo dall’interno dell’organismo.

6) Energia e buonumore

L’energia che riceviamo dal cibo che mangiamo deriva dagli atomi e dalle molecole che lo compongono. Il limone ed il suo succo contengono ioni negativi che permettono di donare all’organismo maggiore energia durante la digestione. L’aroma di limone possiede inoltre la proprietà di stimolare il buonumore e di ridurre ansia e depressione.

7) Guarigione

La vitamina C contenuta nel succo di limone stimola la guarigione delle ferite ed è un nutriente essenziale per mantenere la salute delle ossa, del tessuto connettivo e della cartilagine. Possiede inoltre proprietà anti-infiammatorie. La vitamina C contribuisce al mantenimento di una buona salute e al suo recupero dopo la malattia o un infortunio.

8) Rinfresca l’alito

I linoni rinfrescano l’alito, aiutano a liberarsi dal mal di denti e dalla gengivite. L’acido citrico contenuto nei limoni può erodere lo smalto. Per questo motivo si consiglia di attendere per un po’ di tempo nel lavarsi i denti dopo aver bevuto acqua e limone, o di lavarli prima di berla. E’ utile inoltre risciacquare la bocca con della semplice acqua dopo aver bevuto acqua e limone. Per proteggere lo smalto, si consiglia inoltre di assumere la bevanda con una cannuccia.

9) Idratazione

L’acqua e limone contribuisce all’idratazione dell’organismo e supporta il sistema linfatico. Se l’organismo non risulta idratato a sufficienza, possono insorgere alcuni sintomi, tra i quali troviamo stanchezza, scarse difese immunitarie, stress, mancanza di chiarezza mentale e di energia, pressione alta o troppo bassa, insonnia e stitichezza.

10) Dimagrire

Bere acqua e limone può stimolare la perdita di peso. I limoni sono ricchi di pectina, una fibra che aiuta a contrastare la fame improvvisa. Alcuni studi hanno dimostrato che coloro che seguono una dieta alcalinizzante riescono a perdere peso più rapidamente.

[Fonte GreenMe.it]