Archivio mensile:marzo 2014

Una giusta precisazione

Standard

image

Paolo Liceri è l’ideatore e l’unico proprietario del marchio Ti Amo e della confezione con la frase Ti amo in tutte le lingue del mondo.

Certificati di proprietà intellettuale:

Registrazione Svizzera n. 608177

Registrazione Comunitaria n. 1133903

image

Un po’ di storia…

Il marchio Ti amo nasce una sera leggendo una frase del medico hawaiano dottor Ihaleakala Hew Len, era l’ottobre del 2009. Poco tempo dopo a Lugano incontrai l’amico Saverio Cabiddu (produttore e confezionatore del pane guttiau) che si trovava in Svizzera per cercare il mio aiuto per un’apertura al mercato elvetico con le sue sfogliatine di pane sardo, così ebbi immediatamente l’idea di abbinare il nome Ti amo ai suoi snack. Nacque così il progetto di chiamare le sfogliatine più famose della Sardegna, “Ti amo” in tutte le lingue del mondo. Il nome “Ti amo” ha una forza dirompente, quando nel 2010 presentai il prodotto nella Svizzera interna, questo ebbe un grande successo, da allora ho provveduto personalmente alla promozione del prodotto in tutta europa. Ho registrato a mio nome, il marchio, a livello comunitario più Russia e Cina e con molti sacrifici ho iniziato questa meravigliosa avventura. Nel 2013 per puro caso, incontrai un amico di vecchia data e nel parlare dei nostri vari impegni lavorativi, lo coinvolsi nel mio progetto e trovammo un accordo per la commercializzazione del mio prodotto, lui costituì una società ed io cedetti l’utilizzo del marchio in cambio di un corrispettivo calcolato sugli utili. Io continuai a seguire l’Europa ma con un occhio anche verso l’Italia. Ripresi i contatti con l’amico Pietro Biscaldi, con il quale la società di commercializzazione firmò un accordo, nel 2014, e la Biscaldi Group prese l’esclusiva per tutta l’Italia, Sardegna esclusa che restò alla Gianto S.r.l società appunto utilizzatrice del mio marchio.

Nel pensare e realizzare la prima confezione del Ti amo feci degli errori che compromettevano la vendita nei paesi di religione mussulmana, per via di una foto nel retro della busta che illustrava un calice di spumante.
Anche per questo motivo nel 2011 modificai la busta e creai anche le buste colorate per i vari gusti.

image

Il marchio Ti Amo fin dal 2010 è stato sponsor in diverse manifestazioni sportive automobilistiche e sponsor di diversi piloti in rally internazionali.

image

Cassata siciliana vegana

Standard

Essere donna è uno pensiero, uno stile di vita e noi siamo il nostro pensiero.
Auguri a chi è donna per dono dell’universo, a chi si sente donna ed a chi lotta con e per le donne.

Buon 8 marzo

image

Ingredienti
Per 2 persone

Per il pan di Spagna
100 g di margarina
75 g di fecola di patate
85 g di farina
15 g di amido di mais
75 g di zucchero
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 limone
acqua

Per la pasta di mandorle
75 g di farina di mandorle
50 g di zucchero a velo
1 fialetta di acqua di mandorle
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
un goccio piccolissimo di acqua
colorante alimentare verde o blu (attenzione agli E120 perché sono di origine animale)

Per il ripieno
250 g di tofu al naturale
50 g di cioccolato fondente sbriciolato (1/2 tavoletta)
2 cucchiai di canditi
100 g di zucchero
1 fialetta di acqua di mandorle
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
un goccio di panna di soia

Per la glassa
100 g di zucchero
1/2 bicchiere d’acqua
colorante alimentare
canditi a piacere
Preparazione

Per il pan di Spagna
Mescolate tutti gli ingredienti in una terrina e poi versateli in una teglia da forno preventivamente unta con dell’olio, quindi fate cuocere per 20 minuti.

Per la pasta di mandorle
Impastate tutti gli ingredienti per la pasta di mandorle e lasciate riposare.

Per il ripieno
Frullate il tofu, aggiungete il cioccolato sbriciolato, i canditi, lo zucchero, l’acqua di mandorle e d’aranzia e mescolate bene e a lungo, quindi unite la panna e mescolate ancora.

Per la glassa
Fate bollire 100 g di zucchero in mezzo bicchiere d’acqua e aggiungete il colorante alimentare alla fine della cottura aggiungendo dei canditi a piacere.

Per finire
Quando il pan di Spagna è cotto, lasciatelo raffreddare quindi tagliatelo a metà o in tre parti se è molto alto.
Mettetelo in uno stampo dopo aver foderato il fondo.
Sui lati dello stampo alternate un pezzetto di pan di Spagna e un pezzetto di pasta di mandorle tirata a sfoglia, riempite col ripieno di tofu e coprite col pan di Spagna, colate la glassa e mettete in frigo.
La cassata è pronta in un paio d’ore.
Note
(Thanks to Marina)

http://www.vegan3000.info
Google Immagini