LE BACCHE DI ACAI E LE LORO IMPORTANTI PROPRIETÀ NUTRITIVE

Standard

Tutti i diritti appartengono al sito http://www.veganismo.it

Testo e foto di proprietà http://www.veganismo.it

Le-bacche-di-acai-e-le-loro-importanti-proprietà-nutritive

 

 

L’Euterpe oleracea, più conosciuta come açaí, è una palma amazzonica che produce delle bacche dalle proprietà terapeutiche. Per la popolazione locale, rappresentano un alimento di fondamentale importanza, che può arrivare a costituire il 42% della dieta di un indigeno.

Le bacche di açaí sono composte prevalentemente d’acqua e ricche di vitamine, in particolare di vitamina A, con la quale favoriscono il mantenimento di una buona vista e di una regolare microcircolazione, vitamina C, dalle proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie, e vitamina E, che migliora l’efficienza del sistema cardiocircolatorio, preserva l’elasticità dei tessuti e previene le infezioni causate dai batteri. Sono anche presenti delle buone quantità di sali minerali, tra cui calcio, potassio e fosforo, e di fibre, che forniscono un eccellente supporto alle funzioni intestinali.

I poteri antiossidanti che esercitano sono dovuti principalmente alla notevole percentuale di polifenoli, che contrastano l’azione dei radicali liberi e depurano l’organismo dalle scorie e dalle tossine, mantenendolo giovane e scongiurando l’invecchiamento precoce delle cellule. Il loro potere saziante e l’azione stabilizzante del livello del colesterolo, invece, sono dovute ai fitosteroli ed ai grassi insaturi omega-3 ed omega-6.

Il consumo delle bacche di açaí sostiene lo sforzo fisico, agendo come un energizzante naturale e prevenendo i danni che i muscoli potrebbero subire. Combinandole altri alimenti depurativi, possono effettuare un’accurata pulizia dell’intestino e del colon, favorendo il corretto funzionamento dell’intero apparato gastrointestinale. Inoltre, contribuiscono a fortificare le pareti dei vasi sanguigni, scongiurandone la fragilità, ed a salvaguardare il sistema immunitario e quello nervoso centrale.

Bacche di acaiSi possono consumare fresche, mescolandone la polpa con dello sciroppo di guaranà ed altre varietà di frutta fresca tagliate a pezzetti, come fanno i brasiliani, sotto forma di succo oppure come infuso. Presso i negozi biologici e le erboristerie, infatti, sono reperibili la polpa congelata, la polvere ed il liofilizzato. I loro contenuti nutritivi si possono assumere anche attraverso il consumo di un integratore, da utilizzare dopo aver consultato il proprio medico curante. In genere, è consigliabile non consumare più di una o due moderate porzioni di bacche di açaí al giorno, inserendole in modo opportuno nella propria dieta.

Nonostante vantino molteplici proprietà straordinarie, le bacche di açaí vanno consumate con parsimonia, poiché un eccessivo apporto dei loro elementi nutritivi può provocare delle conseguenze spiacevoli. In particolare, un eccesso di fibre può sfociare nel meteorismo e nella diarrea, mentre i fito nutrienti possono suscitare delle irritazioni alle pelle o alle vie respiratorie ai soggetti che ne sono allergici. Inoltre, sono sconsigliate alle donne in gravidanza o in fase di allattamento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...