Anche il Governo vuole vietare la triturazione di pulcini vivi

Diritti TIO.CH

Vietato uccidere!

l_-anche-il-governo-vuole-vietare-la-triturazione-di-pulcini-vivi-g4il

 

L’attuale ordinanza lo permette. Ma se la velocità delle lame non è regolata correttamente, alcuni possono sopravvivere dopo aver subito gravi mutilazioni

BERNA – La triturazione di pulcini vivi deve essere vietata in Svizzera. Il Consiglio federale sostiene una mozione in tal senso della Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura del Nazionale. La sua risposta, pubblicata oggi sul sito del Parlamento, non contiene alcun commento.

L’attuale ordinanza (articolo 178a capoverso 3) permette l’omogeneizzazione dei pulcini, o in altri termini la triturazione di quelli vivi. «Ma se la velocità delle lame non è regolata correttamente, alcuni possono sopravvivere dopo aver subito gravi mutilazioni», deplora la commissione.

A suo avviso, tale ordinanza non rispetta l’obiettivo della legge sulla protezione degli animali, che è quello di tutelare la loro dignità e il loro benessere. «Ci si può inoltre chiedere se sia eticamente accettabile uccidere un pulcino soltanto perché è maschio e discende da galline ovaiole», scrive la commissione nel suo testo.

World Cruelty-free

Diritti riservati:

http://www.chedonna.it/2019/02/19/marche-cruelty-free-no-test-animali/

 

In Europa dal 2013 esiste una legge che proibisce il test di ingredienti cosmetici su animali. Prima dell’11 Marzo 2013 ogni ingrediente doveva essere testato su animali, ma i test dovevano essere eseguiti fuori dai confini dell’Unione Europea. Eppure esistono ancora marche di make-up che non rispettano (o almeno, non completamente) questa regola. Quali sono le case cosmetiche davvero cruelty-free? Lo vedremo tra poco. Intanto vi informiamo che esiste un simbolo apposito che certifica le marche cruelty-free(letteralmente “libere da crudeltà”): il marchio ha la forma di un coniglietto, ed è visibile sulle etichette di tutti quei prodotti che non hanno maltrattato animali durante la preparazione dei loro prodotti.

cruelty-free-logos