Archivi categoria: Dolci

Muffin vegani al panettone

Standard

Credits: http://www.vegolosi.it

muffin-panettone-vegano_1308_v

I muffin vegani al panettone sono la soluzione ottimale per riciclare gli avanzi del panettone natalizio. Fragranti, saporiti e personalizzabili come meglio vi piace. Ecco la ricetta

Ingredienti 10 muffin
200 g farina di farro integrale
230 g panettone vegan
15 g di amido di mais
50 g zucchero di canna
1 bustina di polvere lievitante
240 g di latte di mandorle
60 g di olio di girasole
frutta secca tritata per decorare

Strumenti: pirottini da muffin

I primi passi
Tagliate grossolanamente con la lama di un coltello il panettone e versatelo in una ciotola capiente. Unite la farina di farro, lo zucchero di canna e per ultimi il lievito e l’amido di mais setacciati. Mescolate per amalgamare bene gli ingredienti.

Aggiungiamo i liquidi
A parte unite il latte di mandorle all’olio di girasole, poi aggiungeteli agli ingredienti secchi e mescolate con energia in modo da ottenere un composto morbido.
La consistenza dell’impasto dipenderà molto da quanto sarà fresco il panettone che utilizzerete quindi potrebbe essere necessario aggiungere altro latte vegetale.

Versiamo nei pirottini
Versate l’impasto in una teglia da muffin ricoperta da stampini di carta colorati, decorate la superficie di ciascun dolce con una granella di frutta secca e infornate nel forno statico a 180 gradi per circa 30 minuti.

Consiglio per i vegolosi: Aggiungete delle gocce di cioccolato nell’impasto e utilizzate il latte vegetale che più preferite

Seadas vegane

Standard

http://www.veganblog.it     Chef:

 

seadas-vegane

 

 

Ingredienti (per 2 seadas):
4 cucchiai colmi di semola di grano duro rimacinata
1 pizzico di sale
8 cucchiai di acqua

Ingredienti per il ripieno:
Tosella vegan
2 cucchiaini di sciroppo di agave
1/2 vasetto di yogurt di soia al naturale non dolce
1/2 limone bío
buccia di limone
olio per friggere qb

Procedimento:
Impastiamo sulla spianatoia la semola con l’acqua ed 1 pizzico di sale per formare un morbido panetto di pasta che lasceremo riposare per 1/2 ora in frigo. Trascorso questo tempo stendiamo col matterello la pasta, ricavando 4 dischi sottili che farciremo a 2 a 2 con un composto formato dalla tosella vegan tagliata fina ed amalgamata allo sciroppo d’agave, allo yogurt di soia, al succo del limone e ad una spolverata della sua buccia grattuggiata. Friggiamo le seadas in abbondante olio per friggere, meglio se evo, finché non avranno assunto il colore della crosta di pane.

 

 

Muffins

Standard

muffins

http://www.veganblog.it

Chef: data: 30.08.16

Ingredienti:

100 g di farina
50 g di amido di riso
100 g di malto (o zucchero di canna)
40 g di olio di semi di girasole
125 g di yogurt di soia al cocco
1 cucchiaio di succo di limone
scorza grattugiata di limone
1 pizzico di sale
1/2 bustina di lievito per dolci veg
gocce di cioccolato qb

Ingredienti per la copertura:
2 cubetti di cioccolato fondente per pasticceria
scaglie di mandorle a piacere

Procedimento:
Unire prima gli ingredienti secchi e poi quelli liquidi in una ciotola, mescolare il tutto in maniera energetica con una frusta, o se preferite potete usare una planetaria con foglia. Riempire per 3/4 con il composto ottenuto 6 stampini  e infornare in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti. Nel frattempo sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente. Fatta la prova stecchino mettere i muffins a freddare su una gratella. Quando saranno freddi coprirli con il cioccolato sciolto e guarnire con le scaglie di mandorle.

Veg frittelle sarde di carnevale

Standard

Grazie a Essenza Divina, Michela Onnis

https://www.facebook.com/essenzadivina.divina?fref=ts

 

frittelle sarde vegane
Per 30 frittelline senza derivati animali, che rimangono belle morbide e non assorbono olio.
Questa ricetta ce l’ho da più di 20 anni e uso sempre questa solo con le modifiche dei derivati animali e dello zucchero che in parte è malto di riso e in parte di canna. L’impasto l’ho visto fare da una vecchina di Quartu Sant’Elena Cagliari più di 25 anni fa ma era con uova, strutto e latte e anche alcool (fil’e Ferru).

Questo che vi propongo ha la stessa consistenza ma è cruelty free.


IS PARAFRITTU
Farina 00 Bio 500 gr.
Vaniglia essenza 1/2 cucchiaino
Malto di riso 3 cucchiai
Buccia d’arancia di 2 arance o 1 arancia e 1 limone non trattati
Succo d’arancia 70 ml
Lievito di birra 22 gr
Burro di soia 40 gr
Lievito in polvere bio 1 bustina
Latte di soia circa 300 ml ma dipende da quanto ne assorbe l’impasto, regolatevi.


PROCEDIMENTO
Il procedimento è molto semplice.
Far sciogliere il lievito in poco latte di soia e aggiungere il malto e poca farina in modo da fare un preimpasto bello forte, lasciare aumentare il tutto ed aggiungere il burro di soia sciolto e la farina, poi gli aromi, impastare per bene ed aggiungere il latte di soia in modo che si abbia un impasto filante che più s’impasta e più fila e si stacca dalle mani anche se non del tutto.
Lasciare lievitare al caldo in modo che l’impasto triplichi.
Una volta lievitato aggiungere il lievito istantaneo bio e rimpastare con delicatezza il tutto.
Formare nella spianatoia delle palline con l’impasto sempre con delicatezza in modo che il lievito possa agire. Mettere 1 litro di olio evo in una pentola stretta e profonda, farlo arrivare a giusta temperatura, cioè se si mette un poco d’impasto questo sale a galla dopo un 3 secondi.
Prendere le palline e con indice e pollice buccarle al centro e metterle a friggere, una volta dorate passarle nello zucchero di canna integrale greggio. Ragazzi buon appetito.

Michela

Cannoli siciliani veg

Standard

Ricetta: http://www.veganhome.it

Foto: Google immagini

 

cannoli veg

 

 

Ricetta di:Noisette
Difficoltà: Media
Tempo: 60 minuti

Ingredienti per 6 persone

Impasto:

  • 150 g di farina
  • 30 g di zucchero di canna
  • 1 cucchiaio di olio o margarina vegetale
  • 1 cucchiaino colmo di cannella
  • mezzo cucchiaino di cacao
  • 50 ml di liquore (o vino liquoroso)
  • olio per friggere

Ripieno:

  • 1 litro di latte di soia (anche dolcificato va bene)
  • 5 cucchiai di aceto di mele
  • una confezione di panna da montare (soyatoo)
  • zucchero a velo vanigliato
  • canditi (ciliegia, scorza di arancia e limone)
  • una barretta di cioccolato fondente
  • liquore (o vino liquoroso)

Preparazione

Per preparare le cialde, mescolare insieme tutti gli ingredienti dell’impasto tranne l’olio per friggere, e lavorarlo per bene come il pane; dovrebbe venire un impasto morbido ed elastico. In caso sia troppo duro aggiungere altro liquore. A questo punto coprirlo e lasciarlo riposate una mezz’ora.
Stendere poi l’impasto col mattarello (circa 2mm di spessore, friggendoli poi si gonfiano) e tagliare delle forme circolari appoggiando sulla pasta un piattino piccolo o una tazza larga, e con un coltello tagliare seguendo il bordo della tazza. Prendere i cerchi di pasta e arrotolarli intorno a una formina metallica, incollare i bordi con un pò d’acqua e schiacciarli per bene, altrimenti c’è il rischio che si aprano durante la cottura. Scaldare l’olio e friggere le cialde arrotolate sulla formina; quando saranno belle dorate tirarle fuori e appoggiarle sulla carta assorbente. Appena saranno fredde si può sfilare la parte metallica e rimarrà solo la cialda pronta per essere riempita.

Per preparare il ripieno, preparare la ricotta di soia come da ricetta: Ricotta di soia. Montare la panna e metterla in frigo una mezz’ora in modo che si indurisca. Tagliare la barretta di cioccolato in tanti piccoli pezzetti, poi mescolarli con i canditi, la panna montata, la ricotta di soia, un goccio di liquore, e 1 o 2 cucchiai di zucchero a velo vanigliato.
A questo punto, quando tutto sarà freddo, si possono riempire tutti i cannoli col ripieno, cospargerli di zucchero a velo vanigliato e, se si vuole, aggiungere dei pezzetti di canditi sui bordi del cannolo, sopra la ricotta, come decorazione. Bisogna riempire i cannoli un attimo prima di servirli, altrimenti c’è il rischio che la cialda diventi molle.

Pancake di Natale

Standard

http://www.vegolosi.it

 

pancake_cioccolato_cannella7495

Ingredienti per circa 10 pancake (diametro 10 cm)

100 gr di farina integrale

1 cucchiaio da minestra di zucchero di canna

5g di lievito in polvere o cremor tartaro

70 g di latte di soia (o di mandorle o di riso)

20 g di acqua frizzante 2 cucchiai da minestra di olio di mais + q.b per oliare la padella

Cannella in polvere q.b

2 cucchiai da minestra di cioccolato amaro in polvere

Strumenti:

Padella anti aderente e mestolo con beccuccio

Per prima cosa in una ciotola capiente mettete la farina, il lievito, a cui aggiungerete un pizzico di sale e lo zucchero integrale. Mescolate le polveri con un cucchiaio e aggiungete la cannella in polvere, e il cacao amaro.

Una volta che avrete le polveri nella ciotola aggiungete i liquidi: aggiungete il latte vegetale (scegliete quello che preferite tenendo presente che con il latte di riso e di mandorle i pancake avranno un gusto più dolce), l’olio e l’acqua frizzante che servirà a far aumentare la lievitazione istantanea dei pancake.

Mescolate bene il composto: per capire se la consistenza è corretta verificate che il composto “scriva” ossia che facendolo colare con un cucchiaio all’interno della ciotola, ne rimangano tracce sulla superficie. quando l’impasto è pronto, lasciatelo da parte coperto, e preparate la padella: ungetela leggermente aiutandovi con un tovagliolo di carta e ponetela sul fuoco; quando sarà ben calda prendete il composto e iniziate a versarlo aiutandovi con un mestolo creando dei tondi. Con una spatola, dopo 1 massimo 2 minuti controllate che il pancake si stacchi dalla padella e giratelo con l’aiuto di una paletta. Ripetete l’operazione anche dall’altro lato del dolce. Pronti da servire Impilate i pancakes su di un piatto ancora caldi e serviteli accompagnati da marmellata, confettura, crema alla frutta, al cioccolato, oppure con una crema pasticcera vegolosa speciale.

Pasticceria crudista a Napoli

Standard

http://www.promiseland.it

Scritto da Rosalba VolpeCorsi di cucina Vegan ed Eventi11 giugno 2014

image

Napoli: Pasticceria Crudista e Gyrokinesis

Nuovo incontro su benessere e alimentazione con Elena Cacciatore e Federica Rotta, a Napoli sabato 14 e domenica 15 giugno.
Argomenti del quarto incontro su benessere ed alimentazione, a cura di Elena Cacciatore, saranno: pasticceria crudista e Gyrokinesis. Per sottolineare l’importanza di una sana alimentazione unita ad una giusta attività fisica, sarà tenuta una lezione di Gyrokinesis a cura del Centro Oltreilmare: yoga, danza, nuoto, tai chi in un’unica disciplina.
La Pasticceria Crudista è rinomata per i suoi eccellenti dolci senza latticini, uova, farine, lieviti, zuccheri e prodotti artificiali… adatti quindi, non solo per ogni palato, ma anche per che soffre di allergie di vario tipo, compresa la celiachia. La particolarità dei dolci a crudo è la leggerezza e delicatezza che mette in risalto il vero gusto degli ingredienti biologici e di totale derivazione vegetale.

In questo corso impareremo quali sono gli ingredienti base per la pasticceria secca e cremosa, prepareremo insieme biscotti e pasticcini di vari tipi e le diverse tipologie di torte che si possono preparare senza l’ utilizzo del forno.

Ogni partecipante avrà il suo ricettario e dovrà portarsi soltanto un grembiule e tanta voglia di imparare, creare, condividere e soprattutto giocare oltre che mangiare tante prelibatezze.
Tutto ciò che prepareremo lo mangeremo insieme!
Per la lezione di Gyrokinesis si consiglia un abbigliamento comodo e dei calzini antiscivolo.
Orari:
sabato: 10. 00 – 11.30 classe di Gyrokinesis
11.30 – 18.30 corso pasticceria crudista
domenica 11.00 – 18.00 corso di pasticceria crudista
Dove:
Il giardino del poeta, Via Solimena 92, Napoli
Costi:
Il costo per il corso intero è di 200 euro, per una sola giornata è di 100 euro ed è necessaria la prenotazione attraverso un anticipo di 50 euro. E’ previsto uno SCONTO di 10 euro a giornata per chi si iscrive entro venerdì 6 giugno.
Per informazioni, domande e iscrizioni contattate:
Elena: 3392851128 – elenacacciatore@hotmail.com
Federica: Federica Cibo Crudo, RAW FOOD Italy

L’esperienza di Federica con la pasticceria raw inizia a formarsi in California dove regolarmente incontra la pasticcera per eccellenza delle star Hollywoodiane per imparare le ultime golosità! Recentemente ha espanso la sua conoscenza all’ accademia gourmet di Matthew Kenney a Los Angeles dove ha frequentato dei corsi specifici sui dolci e la cioccolata.
E’ sempre molto felice ed emozionata nel condividere con gli altri le sue abilità e informazioni, oltre che la sua cucina e il calore casalingo!Essendo tornata da poco dal suo viaggio in California e avendo appreso tante belle e buone cose, ha deciso di creare un corso di pasticceria a 2 livelli, questo è il primo e sarà comunque più evoluto di quello dell’ anno scorso.

Uova di cioccolato vegan

Standard

Immagini e testo
blog.giallozafferano.it

Il cioccolato fondente non ha latte e quindi può essere usato per creare delle uova di Pasqua vegane, fra l’altro la ricetta è molto semplice da fare.

Ingredienti ed utensili:

1 kg Cioccolato fondente per un uovo medio/grande
Stampo per uova di Pasqua
Un piccolo regalo da inserire nell’uovo
Cellofan
Pentolino
Barattolo di vetro

image

Preparazione:
Spezzettare il cioccolato fondente e inserirlo nel barattolo di vetro. Mettere acqua sul pentolino, inserire dentro il barattolo di vetro con il cioccolato dentro e sciogliere a bagnomaria.

Inserire un po’ di cioccolata fusa nello stampo o in alternativa in un porta uovo di plastica (che abbia le due metà). Mettere le due metà dell’uovo in frigo per qualche minuto, poi tirare fuori. Inserire altra cioccolata e rimettere in frigo.

Una volta che le due metà si sono ben raffreddate, sarà facile staccarle dallo stampo; a questo punto vi basteràinserire la sorpresa all’interno e fonderle insieme con altra cioccolata fusa. Ora potete coprire il vostro uovo vegano di Pasqua con cellofan oppure decorarlo a piacere.

Cassata siciliana vegana

Standard

Essere donna è uno pensiero, uno stile di vita e noi siamo il nostro pensiero.
Auguri a chi è donna per dono dell’universo, a chi si sente donna ed a chi lotta con e per le donne.

Buon 8 marzo

image

Ingredienti
Per 2 persone

Per il pan di Spagna
100 g di margarina
75 g di fecola di patate
85 g di farina
15 g di amido di mais
75 g di zucchero
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 limone
acqua

Per la pasta di mandorle
75 g di farina di mandorle
50 g di zucchero a velo
1 fialetta di acqua di mandorle
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
un goccio piccolissimo di acqua
colorante alimentare verde o blu (attenzione agli E120 perché sono di origine animale)

Per il ripieno
250 g di tofu al naturale
50 g di cioccolato fondente sbriciolato (1/2 tavoletta)
2 cucchiai di canditi
100 g di zucchero
1 fialetta di acqua di mandorle
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
un goccio di panna di soia

Per la glassa
100 g di zucchero
1/2 bicchiere d’acqua
colorante alimentare
canditi a piacere
Preparazione

Per il pan di Spagna
Mescolate tutti gli ingredienti in una terrina e poi versateli in una teglia da forno preventivamente unta con dell’olio, quindi fate cuocere per 20 minuti.

Per la pasta di mandorle
Impastate tutti gli ingredienti per la pasta di mandorle e lasciate riposare.

Per il ripieno
Frullate il tofu, aggiungete il cioccolato sbriciolato, i canditi, lo zucchero, l’acqua di mandorle e d’aranzia e mescolate bene e a lungo, quindi unite la panna e mescolate ancora.

Per la glassa
Fate bollire 100 g di zucchero in mezzo bicchiere d’acqua e aggiungete il colorante alimentare alla fine della cottura aggiungendo dei canditi a piacere.

Per finire
Quando il pan di Spagna è cotto, lasciatelo raffreddare quindi tagliatelo a metà o in tre parti se è molto alto.
Mettetelo in uno stampo dopo aver foderato il fondo.
Sui lati dello stampo alternate un pezzetto di pan di Spagna e un pezzetto di pasta di mandorle tirata a sfoglia, riempite col ripieno di tofu e coprite col pan di Spagna, colate la glassa e mettete in frigo.
La cassata è pronta in un paio d’ore.
Note
(Thanks to Marina)

http://www.vegan3000.info
Google Immagini

Frittelle Veg di carnevale

Standard
Frittelle Veg di carnevale

Di Miky78
http://www.veganblog.it

Ingredienti:
250 g di farina 0
120 g di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito vanigliato bio
scorza grattuggiata di un’arancia
100 g di uvetta
1 pizzico di sale
100 g di tofu al naturale
latte di riso qb
olio di semi di girasole
zucchero a velo

Procedimento:
Mettere l’uvetta in ammollo in acqua tiepida e nel frattempo mescolare in una ciotola la farina con lo zucchero, il lievito, la scorza grattuggiata e il sale. Frullare il tofu con un pò di latte fino ad ottenere una bella crema e aggiungerlo alla farina. Amalgamare bene il tutto aggiungendo anche il latte piano piano fino a raggiungere un composto morbido ma non troppo, dev’essere bello appiccicoso. Aggiungere anche l’uvetta strizzata e mescolare bene tutti gli ingredienti. Mettete l’olio di semi di girasole in un pentolino e fategli raggiungere la giusta temperatura. Con l’aiuto di due cucchiaini prendete un pò del composto e tuffatelo dentro l’olio bollente finchè la frittella non verrà a galla e prenderà un bel colorito dorato. Cuocetele poche alla volta e appena pronte appoggiatele su della carta assorbente. Quando si saranno raffreddate spolverizzarle con dello zucchero a velo.