Uova di cioccolato vegan

Immagini e testo
blog.giallozafferano.it

Il cioccolato fondente non ha latte e quindi può essere usato per creare delle uova di Pasqua vegane, fra l’altro la ricetta è molto semplice da fare.

Ingredienti ed utensili:

1 kg Cioccolato fondente per un uovo medio/grande
Stampo per uova di Pasqua
Un piccolo regalo da inserire nell’uovo
Cellofan
Pentolino
Barattolo di vetro

image

Preparazione:
Spezzettare il cioccolato fondente e inserirlo nel barattolo di vetro. Mettere acqua sul pentolino, inserire dentro il barattolo di vetro con il cioccolato dentro e sciogliere a bagnomaria.

Inserire un po’ di cioccolata fusa nello stampo o in alternativa in un porta uovo di plastica (che abbia le due metà). Mettere le due metà dell’uovo in frigo per qualche minuto, poi tirare fuori. Inserire altra cioccolata e rimettere in frigo.

Una volta che le due metà si sono ben raffreddate, sarà facile staccarle dallo stampo; a questo punto vi basteràinserire la sorpresa all’interno e fonderle insieme con altra cioccolata fusa. Ora potete coprire il vostro uovo vegano di Pasqua con cellofan oppure decorarlo a piacere.

Cassata siciliana vegana

Essere donna è uno pensiero, uno stile di vita e noi siamo il nostro pensiero.
Auguri a chi è donna per dono dell’universo, a chi si sente donna ed a chi lotta con e per le donne.

Buon 8 marzo

image

Ingredienti
Per 2 persone

Per il pan di Spagna
100 g di margarina
75 g di fecola di patate
85 g di farina
15 g di amido di mais
75 g di zucchero
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaino di bicarbonato
1 limone
acqua

Per la pasta di mandorle
75 g di farina di mandorle
50 g di zucchero a velo
1 fialetta di acqua di mandorle
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
un goccio piccolissimo di acqua
colorante alimentare verde o blu (attenzione agli E120 perché sono di origine animale)

Per il ripieno
250 g di tofu al naturale
50 g di cioccolato fondente sbriciolato (1/2 tavoletta)
2 cucchiai di canditi
100 g di zucchero
1 fialetta di acqua di mandorle
1/2 fialetta di acqua di fiori di arancio
un goccio di panna di soia

Per la glassa
100 g di zucchero
1/2 bicchiere d’acqua
colorante alimentare
canditi a piacere
Preparazione

Per il pan di Spagna
Mescolate tutti gli ingredienti in una terrina e poi versateli in una teglia da forno preventivamente unta con dell’olio, quindi fate cuocere per 20 minuti.

Per la pasta di mandorle
Impastate tutti gli ingredienti per la pasta di mandorle e lasciate riposare.

Per il ripieno
Frullate il tofu, aggiungete il cioccolato sbriciolato, i canditi, lo zucchero, l’acqua di mandorle e d’aranzia e mescolate bene e a lungo, quindi unite la panna e mescolate ancora.

Per la glassa
Fate bollire 100 g di zucchero in mezzo bicchiere d’acqua e aggiungete il colorante alimentare alla fine della cottura aggiungendo dei canditi a piacere.

Per finire
Quando il pan di Spagna è cotto, lasciatelo raffreddare quindi tagliatelo a metà o in tre parti se è molto alto.
Mettetelo in uno stampo dopo aver foderato il fondo.
Sui lati dello stampo alternate un pezzetto di pan di Spagna e un pezzetto di pasta di mandorle tirata a sfoglia, riempite col ripieno di tofu e coprite col pan di Spagna, colate la glassa e mettete in frigo.
La cassata è pronta in un paio d’ore.
Note
(Thanks to Marina)

http://www.vegan3000.info
Google Immagini

Frittelle Veg di carnevale

Di Miky78
http://www.veganblog.it

Ingredienti:
250 g di farina 0
120 g di zucchero di canna
1/2 bustina di lievito vanigliato bio
scorza grattuggiata di un’arancia
100 g di uvetta
1 pizzico di sale
100 g di tofu al naturale
latte di riso qb
olio di semi di girasole
zucchero a velo

Procedimento:
Mettere l’uvetta in ammollo in acqua tiepida e nel frattempo mescolare in una ciotola la farina con lo zucchero, il lievito, la scorza grattuggiata e il sale. Frullare il tofu con un pò di latte fino ad ottenere una bella crema e aggiungerlo alla farina. Amalgamare bene il tutto aggiungendo anche il latte piano piano fino a raggiungere un composto morbido ma non troppo, dev’essere bello appiccicoso. Aggiungere anche l’uvetta strizzata e mescolare bene tutti gli ingredienti. Mettete l’olio di semi di girasole in un pentolino e fategli raggiungere la giusta temperatura. Con l’aiuto di due cucchiaini prendete un pò del composto e tuffatelo dentro l’olio bollente finchè la frittella non verrà a galla e prenderà un bel colorito dorato. Cuocetele poche alla volta e appena pronte appoggiatele su della carta assorbente. Quando si saranno raffreddate spolverizzarle con dello zucchero a velo.

Laddu

imageIngredienti
400g di farina di ceci
350g di burro
250g di zucchero velo
2 cucchiai di cocco grattugiato
2 cucchiai di nocciole o noci tritate grossolanamente
1 cucchiaino di canella in polvere
Istruzioni
In una padella, sciogliere a fuoco dolce il burro, aggiungere la farina di ceci e mescolare con un cucchiaio di legno per 15 minuti circa.
Sempre mescolando, unire il cocco, le noci e la cannella in polvere.
Cuocere sempre mescolando per 2 minuti, togliere dal fuoco, spargere lo zucchero velo e mescolare (se fossero rimasti dei grumi disfarli con una forchetta).
Lasciar raffreddare per qualche minuto, poi – con le mani inumidite – formare delle palline grosse come una noce oppure dare all’ impasto una forma quadrata e tagliarlo a rombi.
Prima di servire lasciar raffreddare completamente.

http://cookeatshare.it
Google Immagini

Panettone veg

Ingredienti:

300 gr farina di manitoba

500 gr farina tipo 0 biologica

50 gr fecola di mais

300 gr zucchero integrale di canna

250 gr margarina

35 gr lievito di birra

3 dl bevanda di soia

1 pizzico sale

1 pizzico curcuma (per il colore giallo)

1 pizzico polvere di vaniglia o un pacchetto di zucchero vanigliato

buccia grattugiata limone bio

buccia grattugiata arancia bio

200 gr uvetta, frutta candita o pezzi di cioccolata fondente � da aggiungere durante la seconda lavorazione dell’impasto.

image

Mescolare le farine, la fecola, lo zucchero, il sale, la curcuma, la vaniglia, la buccia grattugiata del limone e dell’arancia.

Fare sciogliere il lievito nella bevanda di soia tiepida e impastare con la farina.

Aggiungere la margarina e continuare a lavorare fino a ottenere una pasta elastica.

Aggiungere un poco di farina durante la lavorazione. L’impasto crescerà almeno tre volte in volume dunque è necessario metterlo in una ciotola grande.

Ricoprire con un panno umido e fare lievitare tutta la notte.

La mattina dopo, mettere l’uvetta a bagno per mezz’ora, scolarla, asciugarla e infarinarla.

Aggiungere l’uvetta all’impasto e lavorare di nuovo, possibilmente senza aggiungere farina.

Formare una o due palline (dipende della grandezza del vostro stampo) e mettere su una griglia che andrà direttamente nel forno.

Ricoprire con un panno umido e fare crescere per almeno tre ore.

Togliere il panno, accendere il forno a 60 gradi per 5 minuti, e infornare la griglia con i panettoni sul ripiano più basso.

Far crescere l’impasto per altri 30 minuti.

Coprire i panettoni con una carta stagnola e aumentare la temperatura a 180 gradi per 60-80 minuti, a secondo la grandezza dei vostri panettoni.

Sfornare e spennellare delicatamente la parte superiore del vostro panettone con un po’ di bevanda di soia.

Fare raffreddare su una grata.

Note:

L’impasto basta per 2 stampi da 15 cm di diametro.

Potete anche fare dei mini panettoni utilizzando formine più piccole, basta ungerli con un po’ d’olio e spolverare con farina prima di riempirli a metà con l’impasto.

http://www.veggiechannel.com/rubriche/ricette-vegane

Brioches vegan

Grazie all’amica Laura Incandela per avermi ricordato questa ricetta.

image

Ideali anche per chi soffre di intolleranza al lattosio o per chi deve evitare i grassi e mantenersi leggero anche a colazione, le brioches vegane (chiamate anche croissant) sono l’alternativa cruelty free per cominciare bene la giornata seguendo un’etica alimentare come quella di chi ha scelto di non nutrirsi di alimenti di origine animale. Vi proponiamo allora una semplice ricetta per realizzare le veg-brioche.

Ingredienti (per 8 brioche):

190 g di farina 00
40 gr di farina di manitoba
100 gr di sciroppo o malto di riso
30 gr di olio di semi
80 gr di acqua
1/2 bustina di lievito di birra in polvere
1 pizzico di sale
aromi a piacere (cannella e limone o vaniglia)
zucchero al velo

Preparazione. Unite le farine, il sale, il lievito e gli aromi e iniziate a mescolare aggiungendo poi l’olio, lo sciroppo di riso e l’acqua un po’ per volta così che il composto si amalgami bene fino a diventare una palla compatta e morbida. Lasciate a riposo per circa 3 ore coprendolo con un panno.

Una volta lievitato, stendete l’impasto realizzando una forma circolare alta pochi millimetri e dividete il cerchio in otto triangoli. Ogni triangolo va ripiegato su se stesso (partendo dalla base) . Potete mettere un cucchiaino di una eventuale farcitura al centro (marmellata, miele, cioccolato); le estremità delle brioche vanno piegate leggermente in giù.
Una volta realizzato lo stesso procedimento con tutti i triangoli, le brioche possono essere adagiate su una teglia rivestita da carta da forno e lasciate lievitare per almeno altre 3 ore. Infine infornate a 180° per circa 15-20 minuti. Quando saranno pronte, spolverate con zucchero a velo e gustate sia calde che tiepide.

Ideali appena sfornate per non perdere la loro morbidezza.

Google Immagini
http://www.tuttogreen.i

Decorare vegan

image

Per decorare i biscotti ci vuole la ghiaccia o glassa reale, una glassa fatta con l’albume … come sostituirlo? In realtà pensandoci bene non credo che serva sostituirlo, per nulla! A parte il fatto che l’albume resta crudo (!!!) è sufficiente ometterlo: la glassa si indurisce lo stesso, la densità la decidete voi, non ha nulla da invidiare alla versione crudele!

Ingredienti per decorare circa 50 biscotti
– ½ bicchiere di zucchero a velo vegan e bio (fate attenzione che lo sia veramente!)
– 2/3c di acqua

Per aromatizzare
– 1c di succo di limone
– 1c di succo di arancia
– ½ c di zenzero in polvere
– ½ c di cannella
– ½ c di cacao
– ½ c di cardamomo
Coloranti per dolci bio veg a piacere

Prendete lo zucchero a velo, aggiungete 2 o 3 cucchiaini di acqua, mescolate per bene, fino ad ottenere una glassa morbida, non troppo liquida. La versione base è pronta, suddividetela ed aggiungete i coloranti che gradite. Ora si mette in una sac a poche e si possono decorare i biscotti. Basta tenere per almeno mezza giornata i biscotti ad asciugare che la ghiaccia non si rovina più. Attenzione che se le decorazioni sono spesse ci vuole più tempo.

Se volete potete aromatizzare la ghiaccia con delle spezie o il succo di agrumi o frutti, o altri aromi a piacere. State solo attenti al colore che ovviamente cambia con le spezie. A proposito di colori potete colorare la vostra ghiaccia semplicemente con alcune gocce di colori naturali (succo di barbabietola, curcuma, basilico, ecc.).

Regole per decorare bene:
appoggiate per bene le braccia sul tavolo, così non ci saranno tremolii e movimenti bruschi;
usate una sac a poche con un foro mooooolto piccolo, così non esce troppa glassa e riuscite a decorare bene;
non tenete la bocchetta vicino il biscotto, i bordi verranno incerti, tenete invece la bocchetta a circa mezzo centimetro, così la glassa uscendo può essere controllata e la potete indirizzare dove desiderate;
se la ghiaccia è troppo densa non uscirà bene dal foro, se troppo liquida tenderà a colare una volta poggiata sul biscotto;
quando chiudete la decorazione appoggiate la bocchetta della sac a poche sul biscotto, non tirate mai lontano dal biscotto, si sbaverebbe la decorazione.

http://golositavegane.blogspot.ch
Google immagini